Le opere

Socin e Carmassi. Ceramiche Artistiche

Nel secondo dopoguerra Tullia Socin ed Enrico Carmassi avviano una produzione di ceramiche artistiche destinate alla vendita. Carmassi è responsabile dei modellati e Socin si occupa dei rivestimenti cromatici. Gio Ponti si interessa personalmente di questi piccoli lavori in ceramica e Donna velata, Amazzone e Madonna incoronata (oggi perduta) vengonono pubblicate sulla rivista "Stile", in un articolo di Enrico Pellegrini. Nel 1947 Donna velata ed altri lavori realizzati a quattro mani dai due  artisti vengono esposti alla galleria Il Grifo di Torino.

Il percorso propone una rassegna di opere scelte, testimoni di un sodalizio artistico durato un ventennio. 

Grazie alla convenzione fra la Fondazione Socin e la Ripartizione Musei della Provincia Autonoma di Bolzano le schede relative ad un nucleo di opere di Tullia Socin ed Enrico Carmassi sono visibili sul portale dei beni culturali in Alto Adige.